Scarica la Guida Gratuita alle Tecnologie 3D in Odontoiatria.
Clicca Qui per scaricarla ora!

Attachment negli allineatori ortodontici invisibili: principi generali di applicazione

Spesso durante i miei corsi sull’uso del Software 3D gratuito per Ortodonzia Digitale “BlueSkyPlan” mi vengono fatte domande specifiche relative all’applicazione degli attachment ortodontici sugli allineatori invisibili. Le domande più frequenti riguardano:

  • Le modalità di applicazione degli attachment sui denti del paziente;
  • Come posizionare gli attachment sui denti del paziente?
  • La posizione in cui è necessario inserire gli attachment sui denti.

Si tratta perlopiù di nozioni di biomeccanica ortodontica che generalmente esulano dallo scopo dei miei corsi tecnici sull’uso pratico dei software 3D in Ortodonzia e Chirurgia Guidata. Tuttavia possiamo riportare di seguito alcune considerazioni di base che possono aiutare a prendere confidenza con gli attachment. Per farlo prendo spunto da un video pubblicato sul canale ufficiale di BlueSkyPlan.


Come sappiamo gli allineatori ortodontici lavorano applicando delle forze sulla superficie dei denti e capire dove effettivamente tale forza è applicata è fondamentale per ottenere una prevedibilità dello spostamento dentale.

In fondo gli attachment servono proprio a questo: a spostare in maniera maggiormente prevedibile gli elementi dentali per alcuni tipi di movimento e aiutare tale spostamento intensificando l’azione di certe forze rispetto ad altre.

MOVIMENTI POSSIBILI ANCHE SENZA ATTACHMENT

Ci sono alcuni movimenti che sono facilmente realizzabili anche senza l’uso di attachment.

Il Torquing coronale labiale e linguale rappresenta, per esempio, un movimento facilmente realizzabil senza attachment in quanto la superficie di contatto tra l’allineatore e il dente è massima.

Lo stesso vale per i movimenti di rotazione del dente lungo il suo asse principale.

La realtiva semplicità di questi movimenti è dovuta al fatto che, anche in tal caso l’allineatore ortodontico è a contatto con una ampia superficie del dente. Più precisamente in questo tipo di movimento l’allineatore contatta direttamente la superficie del dente per metà sulla corona vestibolare e per metà sulla colona linguale.

I punti indicati dalle frecce sono quelli in cui i denti sono a diretto contatto con la superficie degli allineatori che riesce ad applicare una buona forza in grado di ruotare i denti anche senza attachment.

MOVIMENTI CHE RICHIEDONO GENERALMENTE ATTACHMENT

La Rotazione di alcuni elementi come i premolari e gli incisivi inferiori è un movimento complesso che, spesso, richiede una maggiore area di contatto tra allineatore e dente.

Tutti i movimenti di intrusione ed estrusione inoltre richiedono quasi sicuramente l’applicazione di attachment soprattutto se si tratta di movimenti su denti a più radici sia nel caso delle estrusioni che, a maggior ragione, nel caso delle intrusioni.

Per le estrusioni di solito si applica un pulsante rettangolare sul dente da spostare in modo che l’allineatore possa applicare una maggiore forza sul lato apicale dell’attachment spostando il dente verso l’alto.

Per le intrusioni invece si dovrà ricorrere al posizionamento di più attachment su più denti diversi rispetto a quello da spostare. Si utilizzano cioè 2 o 3 denti di ancoraggio per praticare sul dente da intrudere la forza necessaria per l’intrusione. Il mancato posizionamento di questo tipo di ancoraggi può determinare lo spostamento dell’allineatore sui denti adiacenti a quello da intrudere.

Il Tipping della Corona infine è un movimento particolarmente complesso che richiede un uso avanzato degli attachment. In quest caso ad agire non sono singole forze ma coppie di forze le quali agiscono su più attachment posizionati sullo stesso elemento dentale.

Tutte le immagini sono state ricavate da questo video.

Newsletter

Iscrivendoti alla Newsletter riceverai automaticamente tutti i nuovi articoli, videotutorial, guide e sarai aggiornato sulle nuove offerte formatitve di Up3D.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto